Dalla protezione dei lavoratori alla formazione sulla sicurezza

Dalla protezione dei lavoratori alla formazione sulla sicurezza

SARP VEOLIA fa affidamento sull’esperienza di DuPont Personal Protection e fornisce una gamma completa di servizi per il trattamento delle acque reflue, la raccolta di rifiuti pericolosi, la pulizia e la manutenzione industriale. In tutte queste applicazioni, la sicurezza dei lavoratori è la priorità principale.

Questo è il motivo per cui la società fa affidamento sull’esperienza maturata da DuPont Personal Protection per effettuare la propria valutazione del rischio. L’obiettivo è scegliere indumenti protettivi perfettamente adeguati ai materiali pericolosi ai quali sono esposti i lavoratori durante lo svolgimento di mansioni specifiche durante l’intero turno di lavoro. Un altro obiettivo non meno importante è rendere consapevoli i lavoratori dell’importanza delle operazioni di vestizione e svestizione per prevenire qualsiasi contaminazione accidentale imputabile a un’esposizione continua o acuta (che ciò avviene in tempi brevi o con alte dosi).

Tyvek® 500 Xpert: un PPE ad alte prestazioni di Categoria III, Tipo 5/6 contro materiali polverosi

Da diversi anni i lavoratori di SARP Centre Ouest operano in uno dei siti di Lhoist, azienda leader a livello mondiale nella produzione di calce spenta (idrossido di calcio). Situato a Neau, nel dipartimento della Mayenne (Francia occidentale), l’impianto è specializzato nella produzione di calce, un materiale utilizzato in parecchi settori industriali (costruzioni, agricoltura, lavorazione del vetro, produzione e molti altri ancora.

Su base mensile SARP fornisce servizi di pulizia e di pompaggio in questo stabilimento con l’ausilio di una speciale autobotte provvista di pompa e serbatoio. Si tratta di un’operazione delicata che consiste nel rimuovere la calce in caso di traboccamento e recuperare la polvere di calce dai vari apparati e attrezzature utilizzati in produzione come sili, setacci, frantumatori e nastri trasportatori.

La calce viva è un prodotto molto aggressivo, che si presenta allo stato solido a temperatura ambiente e che espone i lavoratori di SARP Ouest a parecchi rischi. Oltre alle irritazioni delle vie respiratorie e delle membrane della mucosa, sussiste il rischio di ustioni di natura termica o chimica. Abbinata all’acqua, la calce sprigiona un calore che può raggiungere i 100 °C. Per questo motivo è di fondamentale importanza ridurre i rischi legati alla traspirazione evitando ogni contatto con la pelle. Ogni tecnico è quindi dotato, tra l’altro, di una tuta con cappuccio Tyvek® 500 Xpert di DuPont la quale:

• fornisce una barriera ad alte prestazioni e garantisce un’elevata resistenza meccanica grazie al tessuto non tessuto realizzato con la tecnica spunbonded e costituto da fibre di polietilene ad alta densità (HDPE – High Density Polyethylene) di DuPont

• garantisce elevati livelli di comfort e protezione contro materiali polverosi con diametro fino a 1 micron, grazie alla sua progettazione e al suo concetto innovativi, per tutta la durata dell’operazione, anche in presenza di un’abrasione

• assicura una perfetta vestibilità durante i movimenti, proteggendo non solo la pelle ma anche le vie respiratorie grazie al suo taglio ergonomico e agli elastici ai polsi, alle caviglie e alla vita. Leggera e traspirante, la tuta integrale permette di evitare l’inalazione passiva di particelle che sono invisibili all’occhio umano.

Per lavorare in completa sicurezza, la tuta Tyvek® 500 Xpert può essere completata da appostivi guanti, come i modelli Tychem® NT450 in nitrile, stivali per la protezione contro agenti chimici, oltre a protezioni per occhi, testa e vie respiratorie.

Tychem® 6000 F: indumenti di Tipo 3/4/5 e 6 adatti per la pulizia di serbatoi chimici

Tra i numerosi servizi di pulizia e manutenzione industriale forniti da SARP vi è il lavaggio e il pompaggio di rifiuti pericolosi. “Interventi di questo tipo – ha spiegato Axelle Abid, Safety, Quality and Environment Manager di SARP Centre Ouest – espongono i nostri lavoratori ad agenti chimici di ogni genere, che possono essere corrosivi, infiammabili e tossici. Di conseguenza essi si trovano ad affrontare numerosi pericoli di natura sia chimica sia biologica connessi all’utilizzo di elevate pressioni e alla necessità di operare in spazi ristretti. La nostra priorità è quindi fornire loro una protezione totale, dalla testa ai piedi, equipaggiandoli con una gamma completa di prodotti di protezione individuali espressamente studiati per la specifica natura dei materiali con cui entrano in contatto”.

Durante le operazioni di pompaggio e di pulizia di serbatoi contenenti materiali pericolosi come ad esempio la soda caustica (idrossido di sodio), i lavoratori di SARP Centre sono equipaggiati con una tuta in Tychem® 6000 F di DuPont. Dotata di cappuccio ergonomico con patta auto-adesiva per il mento, essa assicura un’efficace protezione contro agenti chimici organici o inorganici concentrati oltre a una completa protezione biologica, impedendo a qualsiasi prodotto di entrare in contatto con il corpo. Il polso elasticizzato con anello per il pollice garantisce una perfetta vestibilità della tuta e una regolazione ottimale dei guanti di protezione.

Al fine di prevenire qualsiasi rischio di spruzzi sul corpo, i tecnici indossano anche stivali per la protezione chimica, guanti in neoprene Tychem® NP570 CT e respiratori. Oltre a ciò, per garantire una tenuta veramente ermetica, alle estremità e alle articolazioni (caviglie, polsi, intorno al viso) viene applicato il nastro adesivo DuPont™ Tychem® 2000.

Per le attività di pulizia all’aperto che non richiedono quindi interventi in spazi ristretti, SARP raccomanda al proprio personale di indossare Tyvek® 800 J. Si tratta di una tuta di Categoria III, Tipo 3/4/5 e 6 che si distingue per il fatto di rimanere leggera e traspirante pur assicurando un’adeguata protezione quando esposta a getti a bassa pressione di acidi diluiti e liquidi a base acquosa o alcalina.

Indipendentemente dall’equipaggiamento protettivo, è importante seguire le corrette procedure di vestizione e svestizione al fine di evitare contaminazioni accidentali dovute a un’esposizione continua o acuta. Anche in questo caso SARP ha collaborato con DuPont Personal Protection per aumentare la consapevolezza dei lavoratori circa i potenziali rischi e per formare tutto il personale (supervisori, tecnici e subappaltatori) sulle migliori procedure da seguire.

Dalla prescrizione alla formazione: un supporto continuo in ogni momento

“Stiamo lavorando da parecchi anni con DuPont Personal Protection perché, oltre a offrire una gamma completa di soluzioni che garantiscono una protezione totale durante lo svolgimento delle nostre operazioni e assicurano contemporaneamente comfort, resistenza meccanica e traspirabilità ai lavoratori, fornisce un valido supporto sul campo” ha sottolineato Veronique Godart, Safety Prevention Manager di SARP. Il coinvolgimento di DuPont Personal Protection con SARP è totale e inizia con l’individuazione delle tute più adatte in funzione della tipologia di sostanze pericolose (liquidi, solidi, gas) alle quali saranno esposti i lavoratori durante lo svolgimento della loro attività. La completa compatibilità viene successivamente verificata nelle condizioni reali grazie ai campioni forniti da DuPont e ai riscontri degli utilizzatori prima di procedere alla validazione.

“Attualmente DuPont Personal Protection ci sta aiutando a formare tutti i nostri dipendenti in modo da consentire loro di scegliere i PPE più adatti per il lavoro che devono svolgere e di seguire rigorosamente le corrette procedure di vestizione e svestizione personale, essenziali per garantire la loro sicurezza. Di conseguenza abbiamo deciso di lavorare a stretto contatto con DuPont Personal Protection per realizzare video tutorial che verranno integrati in tutti i nostri corsi di formazione” – ha concluso Veronique Godart.

Source: INSIC

Comments for this post are closed.